La fabbrica dei Grilli titolo

San Martino in Fabbrica… dei Grilli

L’integrazione si fa rivista. Lo sa bene la Cooperativa San Martino che ha deciso di sostenere la causa della neonata rivista “La fabbrica dei grilli”, diretta da Bernardo Carli e in uscita proprio in questi giorni con il primo numero.

In pratica si tratta di un mensile tutto dedicato al quartiere di Porta Galera che verrà distribuito gratuitamente nelle cassette postali di via Roma e delle strade limitrofe dalla cooperativa sociale Officine Gutemberg. Cinquemila copie in tutto per raccontare quell’isola che si allunga dalla Lupa a Piazza Cavalli, dalla stazione fino a piazza Duomo: in questi giorni la pubblicazione, che nasce appunto da un felice connubio fra l’ex dirigente scolastico del liceo Cassinari Bernardo Carli e gli editori librai del Papero Editore Davide Corona e Gabriele Dadati, verrà distribuita e si potrà anche trovare in alcuni punti della città.

La Cooperativa San Martino ha deciso dunque di sostenere questo mensile multietnico che mira da una parte a valorizzare la storia di un quartiere importante di Piacenza e dall’altra a confrontarsi in maniera costruttiva con la pluralità delle culture che lo vivono. Alla base, sia dell’operato della Fabbrica dei Grilli che della cooperativa San Martino, c’è infatti sempre la consapevolezza che è condividendo le proprie storie che le persone possono rimanere affascinate le une dalle altre e conoscersi. Nella rivista questo significa affiancare firme del panorama nazionale (da Miriam Giovanzana fondatrice di Terre di mezzo allo scrittore Giorgio Fontana, premio Campiello 2014), che hanno riflettuto e riflettono sui temi dell’integrazione, ai principali attori del territorio. Creare una pubblicazione da leggere perché sarà seria e ben fatta, con un impaginato di grande qualità grafica ma anche con dei contenuti pratici e informativi, importanti per lettori che non sempre hanno altro modo per conoscere le opportunità attorno a loro. Una rivista che la Cooperativa San Martino è contenta di sostenere.